Esecutivo Sommario

Informazioni generali sui Network

Obiettivo dell’Azione

Lo scopo di questa Azione è quello di stabilire un Network per le Tematiche di Promozione e Sviluppo Turistico. Gli obiettivi dell’Azione includono la creazione di un’infrastruttura di Supporto adatta per i Membri del Network, unitamente alla promozione ed alla pubblicità del Progetto.

Gli obiettivi del Network Partner includono:

  • Formazione di un’identità di prodotto turistico per l’Area di Intervento.
  • Progettare e guidare gli attori verso la creazione di un prodotto turistico integrato.
  • Allungamento della stagione turistica.
  • Coltivare la coscienza turistica all’interno della società locale e dell’attivazione complete degli attori  turistici

INFORMAZIONI GENERALI SUI NETWORK

INFORMAZIONI DI BASE SUI NETWORK

Il termine d’affari “Network” si riferisce a partnership tra almeno tre aziende, il cui scopo è quello di implementare attività complesse che nessuna potrebbe implementare da sola, non disponendo della competenza tecnica o delle risorse necessarie richieste (capitale, tempo, risorse umane disponibili).

Le aziende partecipanti nei network firmano contratti congiunti allo scopo di implementare azioni predefinite con tempistiche specifiche stabilite dall’inizio. Questi network di aziende integrano diverse caratteristiche e possono apparire nella forma di esternalizzazione, alleanze strategiche e trasferimento del know-how tecnico.

Un network fisico “nasce” attraverso l’iniziativa di un’azienda che assume un ruolo leader comunemente accettato. Un network di successo può evolvere in una diramazione sociale e in un gruppo, nutrendo progressivamente  gli elementi della partnership.

Ci son due principali forme di cooperazione: Network e Partnership. A causa dei prerequisiti fissati dai Programmi di Finanziamento Europei, le forme di partnership vengono scelte in molti casi. Le Partnership possono nascere da network esistenti ma a volte network possono essere creati da partnership.

Il Networking è un sistema di principi e azioni basati su nuove forme di azioni ed interventi di collaborazione. Un potenziale più ampio viene formato dal gestire  le necessità sociali e finanziarie della comunità, che non sono coperte da azioni minuscole, non-coordinate e disgiunte.

In questo senso, il networking richiede la creazione di legami tra gruppi e/o persone, con lo scopo di raggiungere benefici diversi, che risultano dalla cooperazione tra loro così come la creazione di economie di scala.

Inoltre, il Networking permette la gestione comune dei costi finanziari, che appesantirebbero ognuna delle parti interessate. Inoltre, il Networking permette alle parti cooperanti di avanzare le proprie posizioni o richieste in modo migliore. Per ultimo, il Networking può riferirsi sia alla diretta operazione tra persone, squadre e gruppi, sia alla diretta comunicazione, per esempio attraverso linking elettronico.

SCOPO E CARATTERISTICHE DEL NETWORK

I Network sono caratterizzati da:

  • Strategia Comune: i membri del Network devono avere uno scopo strategico comune. Nei network aziendali, gli scopi includono la fattibilità e la remuneratività della singola azienda, così come la gestione della concorrenza.
  • Capacità base: ogni azienda partecipante in un network aggiunge qualcosa al risultato finale a seconda di ciò che sa fare meglio.

•  Accordo esplicito: l’accordo potrebbe essere un contratto formale e rigido, un accordo informale verbale o una soluzione simile alle due.

  • Fiducia: la Fiducia è il prerequisito base per la cooperazione. Specificatamente, le aziende devono essere certe che qualsiasi attività o azione presa sia all’interno del perimetro dell’interesse comune, ed allo stesso tempo non in contrasto con l’interesse individuale.
  • Tecnologia: L’evoluzione tecnologica permette il trasferimento immediate dell’informazione tra aziende e riduce drasticamente il tempo e  lo sforzo delle transazioni, permettendo alle single aziende di comportarsi come una sola entità.

La creazione di un network solitamente mira a:

  • Coordinare le politiche e le azioni implementate dalle diverse parti e dagli attori a livello locale, in modo tale che si sovrappongano e che si evitino implementazioni multiple di progetti e servizi.
  • Comunicazione, conoscenza e divulgazione di informazioni tra membri.
  • Permettere una migliore rappresentazione e partecipazione dei beneficiari nel processo decisionale.
  • Partecipazione e coinvolgimento considerevole nel processo di design dei livelli giurisdizionali più “elevati” (regionali, nazionali) e influenzanti il livello centrale.

 La limitazione locale o geografica del Network può essere il risultato di altri fattori diversi dai criteri semplicemente regionali, quali:

  • L’area geografica target (posizione, infrastrutture, accessibilità)
  • Le caratteristiche sociali e storiche dell’area target
  • L’economia dell’area target
  • La portata e la capacità del partner coordinatore

MEMBRI E TIPI DI COOPERAZIONE

Le entità che partecipano nei Network possono includere:

  • Autorità locali, distrettuali e regionali o loro enti di rappresentanza.
  • Autorità nazionali attraverso le rappresentanze locali.
  • Enti di governo di competenza per lo sviluppo e l’impiego.
  • Aziende private.
  • Sindacati.
  • Organizzazioni non governative e no-profit.
  • Enti/Gabinetti  professionali.
  • Istituti di educazione, di ricerca e tecnologici che possano eseguire ricerca in campo di sviluppo e d’impiego o supportare il trasferimento del know-how tecnico.

La tipologia di Enti che possono partecipare in un Network non può essere predefinita. Ciò nonostante, come principio di massima, i partecipanti devono avere buona conoscenza del tema, avere specializzazione, indipendenza e volontà. Per quanto riguarda il numero di partecipanti, questo risulterà attraverso due criteri ambigui: la profondità di rappresentazione da una parte, e la dimensione della gestibilità dall’altra.

Il tipo di cooperazione in un network può assumere la forma di cooperazione informale oppure formale. Ognuna di queste due tipologie mostra vantaggi e svantaggi. Molte partnership di successo di solito presentano una forma specifica ed ogni partner membro  intraprende qualche tipo di accordo di cooperazione tramite il quale viene definito  lo scopo, la finalità e la tipologia di cooperazione.

Inoltre,  i vincoli finanziari e le responsabilità sottoscritte dai membri sono definiti e riguardano i prodotti ed i servizi che devono essere creati attraverso il network. Ciò nonostante, la decisione riguardante la forma di cooperazione dipende da una serie di fattori quali: il tipo di interventi sottoscritti dal Network, le condizioni per il finanziamento delle attività, l’esistenza di condizioni di cooperazione nell’area, etc.

Alcuni problemi che non dovrebbero essere trascurati durante la selezione di una forma specifica di cooperazione includono:

  • Costi per la progettazione, la negoziazione, il monitoraggio e l’applicazione dei requisiti e delle condizioni di accordo.
  • Capacità di flessibilità degli obiettivi del progetto così come capacità di modifica o aggiunta in caso d cambiamento dei parametri.
  • Impegno sui punti concordati.
  • Previsione di processi per la soluzione delle differenze e dei conflitti fra membri.

PRINCIPI BASE DEL NETWORKING

La metodologia di funzionamento del Network si basa principalmente sulla comunicazione bidirezionale. Affinché l’operazione sia efficace, gli obiettivi del Network devono essere completamente sicuri e conformi a necessità completamente chiare e specifiche.

L’esperienza sia Greca che internazionale dimostra che i principi seguenti giocano un ruolo importante nella progettazione delle Entità di un Network:

  • Approccio dal basso verso l’alto. Gli obiettivi del Network sono basati sulle necessità del team – obiettivi locali e regionali.
  • Progettazione e sviluppo del servizio secondo le necessità e le particolarità dei mercati locali.
  • Salvaguardare che tutti partecipino attivamente nella progettazione, nell’implementazione e nello sviluppo dell’attività.
  • Approccio organizzato: il risultato viene raggiunto in fasi, con priorità dettate dall’efficacia e dall’avere date stabilite.
  • Feedback e ridefinizione dell’attività. Quando l’azione progettata non raggiunge i risultati attesi, viene messa sotto discussione e ridisegnata.
  • Approcci alternativi: quando il processo viene fermato a causa di problemi, allora vengono messi in atto piani alternativi e soluzioni di problemi.
  • Iniziative di ri-applicazione di carattere locale. E’ importante fare molta attenzione alle necessità della società locale (o dei gruppi locali che beneficiano direttamente dalla creazione del Network), un fatto che segnerà i piani del Network e le sue attività.
  • Progettazione, organizzazione e standardizzazione del processo. Il Network è stabilito per uno scopo preciso. Al fine di raggiungere tale scopo viene creato un Comitato di Coordinazione e vengono messe per iscritto le descrizioni degli obiettivi, la tempistica, la metodologia di approccio e i gruppo di lavoro. Inoltre, viene sviluppata una struttura di comunicazione per membri, unitamente ad una descrizione delle attività del Network, così come gli strumenti che si intende utilizzare.
  • Applicazione dell’attivazione differenziata e dei meccanismi d’azione che si basano su scopi ed obbiettivi. La maggior parte delle volte i potenziali membri di un network vengono avvicinati separatamente, insistentemente, sviluppando incentivi per la loro partecipazione, così come viene fornita particolare enfasi all’intento di sottolineare l’importanza del networking, della cooperazione e delle attività comuni. 

Metodi di Network

I metodi applicati dal Network mirano a scegliere membri, salvaguardare un funzionamento appropriato, avanzare il completamento delle attività, assicurare il corretto uso delle risorse finanziarie, così come prendersi cura della diffusione dei risultati del Network ed informare il pubblico. Includono:

Comunicazione

Gli strumenti utilizzati per attirare le istituzioni e le persone al Network includono contatti telefonici, lettere e/o corrispondenza elettronica, incontri, creazione e uso di materiale informativo e documentativo riguardante gli scopi del Network, la creazione di incentivi alla partecipazione (per esempio pubblicità positive da parte delle istituzioni, crescita delle proprie risorse umane, collaborazioni etc.), trasferendo il know-how tecnico e scambiando esperienze e conoscenze preziose.

Definizione degli obiettivi

Il coinvolgimento attivo e l’attività dei membri del Network durante la sua attività possono essere certi solamente se i membri imparano e comprendono l’importanza degli obiettivi e la parte che ogni membro deve giocare nel raggiungerli. Per questa ragione, il Network deve avere le seguenti risorse a propria disposizione:

  • Un testo base, che potrebbe essere il Memorandum del Network, una dichiarazione, un contratto privato etc.
  • Materiale informativo riguardante gli obiettivi, inclusi elementi quali: un registro della situazione attuale con informazioni qualitative e quantitative, questioni legali, informazioni e report emessi dagli Osservatori.
  • Un protocollo di collaborazione, firmato dai Membri del Network.
  • Strumenti di comunicazione tra i membri, che possono includere: uso del telefono, corrispondenza, fax, mailing list, forum, extranet, intranet etc.
  • Una metodologia operativa del Network, che può assumere diverse forme a seconda del proprio scopo.

Pianificazione

I Network sono basati su accordi comuni tra membri, al fine di raggiungere obiettivi comuni ed intraprendere attività comuni. Per questo scopo le attività e gli obiettivi comuni devono essere dichiarati chiaramente.

Il piano operativo del Network è uno degli strumenti più semplici ed include programmi di attività e risultati. La chiarezza è cruciale, al fine di non creare false aspettative ai membri e a sponsor pubblici o potenziali del Network. I programmi di attività devono descrivere accuratamente le spese previste e l’assegnazione dei manager per ogni attività prevista.

Inoltre è essenziale che le squadre o i membri vengano assegnati per l’accettazione delle azioni e delle attività, ovvero i membri del Network che avranno la responsabilità di verificare la correttezza delle azioni del Network dovranno provenire dalla struttura legale e con costi ragionevoli.

FATTORI CHE ASSICURANO L’EFFICACIA

Attraverso l’analisi di una serie di casi relative alle attività di networking sviluppate in Grecia ed all’estero, sono state tirate alcune conclusioni, unitamente a principi generali, che possono essere applicate nello sviluppo di network all’interno della realtà greca:

  • I Network solitamente sono iniziative nate per uno o più bisogni basilari.
  • E’ necessario sviluppare una corretta cultura basata sulla chiara relazione tra affidabilità reciproca e cooperazione.
  • E’ presupposto indispensabile sviluppare un Piano d’Azione con carattere completo ed una strategia specifica, in modo tale da poter realizzare le attività del Network. Dichiarare obiettivi chiari e metodi d’azione unitari per il raggiungimento di tali scopi: sono le basi  sulle quali deve fare affidamento.
  •  Nella maggioranza dei casi, l’esistenza di un sostenitore intermedio del Network gioca un ruolo cruciale per il successo in tutte le fasi, dalle attività preparatorie che anticipano il concetto, fino alla costruzione ed all’inizio delle operazioni.
  • I Network possono avere un carattere aperto ma devono avere criteri specifici d’evoluzione per i nuovi membri.
  • Creare una struttura organizzativa lampante amplifica la sua operazione effettiva, ma questa non dovrebbe essere necessariamente rigida. Creare relazioni caratterizzate da fiducia e cooperazione è il requisito assolutamente necessario. Creare una struttura formale è secondario.
  • Finanziare i network attraverso concessioni di aiuto è ciò che guida la loro creazione. Finanziamenti privati, tuttavia, sono prerequisiti base per la loro continuità.

Implementare azioni “soft” con un carattere orizzontale (pubblicità condivisa, partecipazione a mostre, brochures etc) può diventare il palco operativo sperimentale del Network. Attraverso queste azioni i membri imparano a cooperare ed a far evolvere relazioni basate sulla corretta comunicazione e sulla fiducia.

VANTAGGI DEL NETWORKING

“Networking Aziendale”, oltre ad essere un mezzo di comunicazione, significa anche gestire e trattare con problemi locali, scambiare informazioni e know-how tecnico, supportare le attività comuni, eseguire attività parallele, divulgare le idee e i risultati del Network.

Per di più, il Networking può funzionare come meccanismo per sensibilizzare e mettere pressione alla gestione di casi difficili, con multipli effetti. Un Network ben strutturato può:Facilitare le esperienze di scambio, le opinioni e le soluzioni, aiutando a costruire un approccio più unito e completo dei problemi.

  • Facilitare la divulgazione delle Buone Prattiche, portando avanti strategie e facendo avanzare l’imprenditoria.
  • Assicurare la moltiplicazione delle azioni positive e diffondere i risultati operativi delle strutture.
  • Facilitare l’avanzamento più efficace dei servizi delle strutture nelle società e nei mercati locali.
  • Assistere nella costruzione di una voce comune per la comunicazione dei membri del network.
  • Avanzare efficacemente collaborazioni formalmente ed informalmente.
  • Assicurare una struttura di collaborazione stabile tra gli Enti, un fatto che migliora i loro interventi qualitativi e quantitativi e l’avanzamento di azioni positive verso un livello di imprenditoria locale.

Un networking efficace offre quanto segue a livelli sia locali che regionali:

  • Massimizzazione dell’utilizzo delle risorse sociali e finanziare a livello locale, regionale, nazionale ed Europeo.
  • Amplificare l’efficacia della prevenzione e dei meccanismi di gestione delle problematiche attraverso azioni coordinate e complementari di informazione e consultazione.

AZIONE DEL NETWORK – BUSINESS PLAN

OPERAZIONE DEL NETWORK

Durante la fase operativa del network nascono problemi che influenzano l’ambiente interno del Network stesso, così come azioni verso i suoi membri (servizi e prodotti offerti dal Network). Indici come la percentuale di enti attivi tra i partecipanti del network, il tasso di utenti finali riguardante coloro che utilizzano il network, e problemi come la cooperazione  con altri network o altri livelli di programmazione e, allo stesso tempo, il personale del network, le risorse e gli strumenti vengono analizzati e investigati durante questa fase.

Un Programma d’Azione viene composto durante questa fase, cercando di concentrare le operazioni del network sulle necessità reali. Per quanto riguarda le questioni locali, lo stesso si applica con il networking, come sopra menzionato. Altri problemi rilevanti hanno a che fare con la percentuale di destinatari rilevanti idonei con la compatibilità, nel periodo applicabile, con altri pani (distretto, nazionale), il suo range tematico etc.

L’interesse viene concentrato sui seguenti parametri:

  • Attivazione dell’Ente
  • Destinatari del Network
  • Personale, risorse e finanze
  • Infrastrutture e strumenti utilizzati dal network
  • Programma d’Azione
  • Collaborazioni, riconoscimenti, assicurazione di supporto.
  • Disponibilità dei requisiti e metodologia riguardante la pianificazione delle risorse a livello locale.
  • Risorse di acquisizione
  • Programmazione
  • Programma di monitoraggio e valutazione dei metodi  - conclusioni
  • Strutture o persone con responsabilità di monitoraggio e valutazione dei compiti.

Le conclusioni principali riguardano quanto segue:

  • Lo scopo di operazione del Network e lo sviluppo locale di turismo devono basarsi sulla strategia e sul programma di azione. Gli enti di cooperazione dovrebbero comporre una strategia ed un programma d’azione unificati, in modo tale da implementare gli obiettivi del Network. Il programma d’azone dovrebbe essere composto dal Network e dovrebbe assicurare che, nel suo proposito, ogni parte abbia un ruolo specifico da assumere  ed una “condivisione” specifica nel suo successo. Inoltre, allo scopo di assicurare il supporto al piano (politico e finanziario) ciò deve essere collegato al ciclo di pianificazione Europeo, nazionale o distrettuale (sempre che ne esista uno).
  • Il Programma d’Azione deve focalizzarsi sulla totalità degli attori che eseguono attività turistiche. L’aspetto aziendale del turismo (aziende, investimenti etc) di solito assorbe la maggior parte dell’interesse (nell’ambito dell’azione). Ciononostante, allo scopo di raggiungere uno sviluppo locale nel settore del turismo, si devono studiare ugualmente i requisiti nell’ambito di ricerca di impiego (imprenditori, aziende) così come nell’ambito di fornitura (lavoratori del settore turistico, fornitori etc) che offrono direttamente servizi o prodotti. Pertanto il Programma d’Azione deve, tra le altre cose, includere le attività mirate ad una migliore organizzazione ed operazione delle strutture turistiche, attività che riguardano il loro personale, così come scopi informativi – informando gli attori turistici indiretti.
  • La metodologia applicata per la composizione dei Programmi d’Azione deve focalizzarsi sulle necessità del mercato. Senza tralasciare i requisiti, la programmazione locale deve poter essere inclusa nel ciclo programmatico su un livello Europeo, nazionale e regionale, anche se la metodologia applicata dovrebbe focalizzarsi sui requisiti dell’area. Pertanto, anche nella fase della presente analisi, esiste il prerequisito che i problemi più importanti dell’area riguardante il turismo dovrebbero essere esaminati in profondità.

Risultati attesi

In generale, dato che è basato su obiettivi strategici definiti, l’effetto totale delle azioni del networking sull’intero settore turistico è identificato nei punti seguenti:

  • La chiara direzione del settore turistico dell’area.
  • Informare – addestrare gli attori diretti ed indiretti che hanno a che fare con il turismo.
  • Migliorare il ciclo operativo attraverso il miglioramento della qualità.
  • Avanzare l‘innovazione come mezzo per migliorare la competitività aziendale.
  • Aumentare l’impiego.
  • Introdurre il know-how tecnico dalla parte italiana e viceversa.

Fattori cruciali di successo

I fattori cruciali di successo degli enti del networking includono:

  • Impegno dei membri per lo  sforzo collettivo sistematico, identificando i seguenti punti principali:
  • Applicare una chiara struttura organizzativa ed un modo di operare
  • Concentrare lo sforzo per affrontare i problemi specifici che le aziende affrontano e creare obiettivi e direzioni comuni.
  • Enfatizzare la definizione del corretto messaggio per moltiplicare gli effetti portati dalla partnership
  • Menzionare esempi specifici di successo

L’applicazione di una chiara struttura organizzativa e metodi di gestione in anticipo può aiutare significativamente i networks a seguire regole chiare e metodi di cooperazione fin dall’inizio, in modo tale che nessun problema possa sorgere a causa della mancanza di comprensione.

Provisioning a central management body and regional – independent control bodies, elected by the majority of the members, greatly ensures the following:

La creazione un ente centrale e di enti di controllo indipendenti dalla regione,i eletti dalla maggioranza dei membri, può fortemente assicurare quanto segue:

  • Accettazione comune
  • Trasparenza su tutti i livelli di cooperazione
  • Più grande flessibilità possible.
    • Carattere del network

La pratica e l’esperienza internazionale non dimostrano se un network è più efficace avendo un numero specifico di membri, oppure se non è stato fissato nessuno standard o indice specifico di comparazione è stato emesso.

Ciò che è evidente è che più aperto è il carattere del Network, ovvero più membri ha, più è caratterizzato dall’estroversione, maggiori le sinergie, l’efficacia ed il know-how tecnico che ha tra i suoi membri.

  • Durata e fattibilità del Network

C’è sempre il pericolo di atonia e di enti che abbandonano gli sforzi, soprattutto  a causa della mancanza del raggiungimento visibile di risultati specifici. Per questa ragione il coordinatore ha la responsabilità di spiegare chiaramente, durante la fase preparatoria e durante l’intero periodo di attivazione del network, che i risultati potrebbero essere a lungo termine, e che inizieranno ad essere visibili dopo un ragionevole periodo di tempo. 

La tua mail*


Nessun evento trovato

sitemap bridgetrad

Ponte

Avete visitato il Ponte di Politsa?

Aggiungi una nuova risposta!!
» Vai al sondaggio »
1 Voti rimanenti

Logo Bridgetrad

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo